La rimozione dell’etenit: una procedura complessa

La ditta Tecnocoperture snc, azienda con sede a Rio Saliceto, costituisce uno dei principali punti di riferimento per il settore dello smaltimento cemento amianto non solo nelle zone vicine a Scandiano e Reggio Emilia, ma anche in tutti i territori limitrofi.

Da anni ci occupiamo della bonifica amianto per edifici civili ed industriali, impiegando tecnici altamente qualificati e metodologie innovative per lo smaltimento eternit, così da garantire massima sicurezza.

La rimozione dell’amianto richiede una ditta specializzata che sappia provvedere alla salvaguardia degli addetti al lavoro con sistemi specifici di protezione.

Se ti stai chiedendo come smaltire l’eternit, oppure quale sia la soluzione migliore per la bonifica o per il semplice trattamento (incapsulamento, verniciatura o altre tecniche), contattaci al più presto!

Offriamo ai nostri clienti un servizio di consulenza gratuito consente di indirizzarli verso l’opzione ottimale, seguendoli passo dopo passo.

Le tecniche di bonifica dell’amianto e la rimozione

Le principali tecniche di intervento per la rimozione dell’amianto sono:

  • rimozione;
  • incapsulamento;
  • confinamento.

Gli indicatori che consentono di valutare lo stato di degrado delle coperture in cemento-amianto sono:

  • friabilità del materiale;
  • stato della superficie;
  • presenza di crepe o rotture;
  • presenza di materiale friabile.

La rimozione rappresenta il metodo più diffuso, in quanto elimina ogni fonte di esposizione al rischio in maniera definitiva. Comporta la produzione di una grande quantità di rifiuti e la sostituzione della copertura con materiali differenti.

Le fasi di rimozione sono le seguenti:

  • rimozione dei chiodi di fissaggio, evitando la rottura delle lastre;
  • palettizzazione delle lastre;
  • disposizione dei bancali.

La tecnica di rimozione comporta un rischio maggiore per gli addetti al lavoro e per l’ambiente, in quanto produce notevoli rifiuti tossici che devono essere smaltiti in maniera efficace e corretta. Ha costi più elevati e ha tempi superiori di intervento.

Altre tecniche di bonifica: incapsulamento e confinamento

L’incapsulamento consiste nell’inglobare le fibre di amianto con prodotti penetranti o ricoprenti che costituiscono una pellicola di protezione sulla superficie esposta e ripristinano l’aderenza al supporto.

La tecnica di incapsulamento non richiede l’impiego di materiali sostitutivi e non produce rifiuti tossici. Occorre però verificare periodicamente il materiale trattato e mantenere un programma di manutenzione continuo.

Il confinamento, invece, prevede il montaggio di una barriera per separare l’amianto dall’edificio a rischio.

Tale procedura è utilizzata spesso per la bonifica di aree circoscritte. Non richiede materiali sostitutivi e non si producono rifiuti pericolosi, ma si richiede un programma di controllo periodico, monitoraggio e manutenzione.

Affidati a Tecnocoperture snc, ditta qualificata nella rimozione eternit per edifici civili ed industriali, che rappresenta un punto di riferimento per le zone comprese tra Scandiano, Reggio Emila e non solo.

Contattaci per ricevere informazioni dettagliate circa le varie tecniche di bonifica dall’amianto, oppure per richiedere una consulenza da parte del nostro personale tecnico altamente qualificato!